Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

05-03-2007

policitemia

Da vari anni il mio esame emocromocitometrico presenta i seguenti valori leggermente alterati (riporto gli ultimi, ma i precedenti risultano piu' o meno analoghi):
03/2005: emogl. 18.0 - MCH 33.0;
12/2005: emogl. 18.3 - MCH 32.4;
11/2006: emogl. 19.1 - MCH 33.8 -ematocrito 54.4;
03/2007: emogl. 18.2 - MCH 32.4 -
% basof. 1.7.
Nei limiti tutti gli altri valori e tutti gli altri esami di routine fatti (az., glic., colest. triglic., transam. sider.,ves, tas, psa, ecc.).
A tali esami il mio medico non ha dato mai nessun peso, anzi sostiene che siano buoni.
Non accuso particolari sintomi (salvo la pressione minima intorno agli 85/90 che ho stabilizzato con 1/2 compressa di Condiuren - e dolori artrosici che curo periodicamente con l'assunzione di Dona, Dolmen e Neuraben).
Ho saputo che a mio fratello (con valori piu' o meno simili (almeno credo perche' non conosco i valori di riferimento e le unita' utilizzate) hanno diagnosticato una "policitemia vera" che sta curando con l'assunzione di alcuni medicinali (e qualche salasso)
Devo preoccuparmi?
Quali altri esami effettuare?
Devo sottopormi ad una visita specialistica ematologica?
Grazie per l'attenzione e distinti saluti.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
le consiglio una consulenza ematologica, perché potrebbe trattarsi di una forma iniziale di policitemia vera.
TAG: Ematologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!