02-11-2017

Quali rischi per chi usa troppo il cellulare?

Un saluto ai dottori dello staff, e grazie anzitutto per il bel servizio di consulenza che offrite su questo sito. Ho 35 anni. Per motivi di lavoro, in ambito commerciale (dapprima call center, poi consulente) ho usato per un anno e mezzo il cellulare mediamente per 4 ore al giorno di chiamate continue (dalle 15:30 alle 19:30). Purtroppo gli auricolari li sopporto poco, o comunque molta gente che chiamavo non sentiva bene se mettevo gli auricolari. Era un periodo in cui avevo frequenti mal di testa.

Ora per fortuna ho cambiato mansione, e sono tornato a un uso normale e molto più sporadico del cell, e sono migliorate anche le mie condizioni fisiche. So che non è un toccasana, ma vorrei capire che rischi oncologici ci sono di poter sviluppare un cancro, anche futuro, per questo motivo, ovvero per questo periodo della mia vita in cui ne ho fatto un uso così intenso. Chiaramente non vi chiedo la palla di vetro, quella non ce l'ha nessuno, giusto un Suo parere e con l'occasione chiederLe anche se ci sono dei prodotti (naturali o meno) che possano proteggerci dagli effetti delle onde elettromagnetiche. Grazie.

Risposta di:
Prof. giorgio enrico gerunda
Specialista in Chirurgia dei trapianti e Chirurgia dell'apparato digerente
Risposta

Gentile signore come lei sa non esiste alcuna prova che le onde magnetiche ( telefono) possano favorire il cancro. Esiste una sentenza di un giudice su una perizia da parte di un consulente che non è molto credibile, che sostiene questa relazione. Tenga presente che siamo immersi in una atmosfera di onde elettromagnetiche che derivano dal televisore, la sveglia digitale, il Phon e mille altri.,quindi è difficile capire esattamente se esiste un ruolo di un fattore specifico rispetto ad altri. Quindi cerchi di stare tranquillo ed eventualmente faccia un esame audiometrico per capire se l’uso prolungato del telefono può averle determinato qualche problema di udito. Cordiali saluti Gerunda

TAG: Oncologia | Prevenzione | Tumori
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!