Egr.dottore,ad aprile,in seguito ad un viaggio aereo fatto con un forte raffreddore,ho avvertito all'atterraggio il classico sintomo di orecchie tappate.Mentre l'orecchio dx ha ritrovato dopo qualche minuto la funzionalità, per il sx avverto tuttora la sensazione di orecchio tappato e con ronzio.Ho fatto una visita dal medico di famiglia che ha riscontrato la presenza di liquido nell'orecchio e mi ha prescritto un decongestionante nasale.I sintomi non si sono attenuati, sfociando in due attacchi di labirintite con vomito e vertigini, in seguito ai quali mi ha prescritto altri due farmaci (BETAHISTINE e SULPIRIDE, con lieve miglioramento della situazione.Mi sono anche rivolto ad uno otorino, il cui esame ha accertato un un problema all'orecchio interno (non mi ha specificato natura o causa) e mi ha consigliato di continuare la cura fino al termine delle pastiglie.Sono ormai due mesi che avverto il disturbo e vorrei sapere cosa devo fare per trovare una soluzione definitiva.La ringrazio per l'attenzione e porgo cordiali saluti