23-02-2006

Radiofrequenza

Il paziente, reduce da Epatite c dal 1967, e curato con interferone nel 1990, sino ad oggi non presentava nessun Sintomo di malattie al fegato. un continuo monitoraggio dava esiti sempre negativi, anche nell'ultimo riscontro di 15gg fà. in modo del tutto casuale, veniva eseguita una ecografia di controllo per routine, dove veniva evidenziato un nodulo di cm 3 x 3.95. a seguito di una tac si riscontrava una degenerazione dell'epatite con comparsa di hcc. ora si prospetta una Terapia con radiofrequenza. è la strada corretta, oppure ci potrebbero essere alternative valide? grazie.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Il programma terapeutico preso in considerazione, data anche l’età del paziente, sembra effettivamente quello più appropriato. Alternative potrebbero essere rappresentate dall’intervento chirurgico o dalla alcolizzazione.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!