Leggi anche:
L'ipertensione arteriosa è un disturbo della pressione del sangue: una condizione molto diffusa che può essere controllata con stili di vita equilibrati.
06-04-2006

raloxifene

Sono una signora di 58 anni. Da circa 6 anni assumo giornalmente OPTRUMA per grave Osteoporosi e negli ultimi anni ho notato leggeri miglioramenti.Sono stata operata 5 anni fa di un Adenoma alle paratiroidi con asportazione di 2/4, curo da anni l'ipertensione con 2 Preterax e 1/4 Norvasc e sono anche intollerante al lattosio e di conseguenza non posso assumere latte e derivati se non in minima quantità e raramente. Considerando la situazione generale, desidererei sapere se l'assunzione prolungata di Optruma, così come una sospensione definitiva, può portare conseguenze pericolose per alcuni organi. Nel caso potrebbe anche suggerirmi qualche altra cura per trattare l'osteoporosi
A La Gaia
Risposta di:
A La Gaia
Il raloxifene, principio attivo dell'Optruma è indicato nella prevenzione dell'osteoporosi in donne in post-menopausa. Tra gli effetti collaterali noti sono dei rari casi di danno epatico ma il suo medico avrà valutato il suo stato fisico prima di prescriverle il farmaco. Tuttavia è sempre buona norma effettuare controlli con regolarità dei principali parametri clinici quando vengono assunti farmaci per lunghi periodi di tempo. Grazie
TAG: Farmacologia | Farmacologia medica