23-09-2012

Risulta più probabile un intervento di angioplastica coronarica

salve dottore mia madre che attualmente ha 64 anni , otto anni fa' ha subito un triplice by passa coronarico , per otto anni tutto ok , ora invece e' stata riscontrata una ischemia grave a livello medio basso dopo test da sforzo.il nostro cardiologo dice che la cosa all 90% puo' risolversi con l' angioplastica senza dover ricorrere di nuovo all' intervento chirurgico lei che cosa ne pensa?grazie mille per la cortesia.buona giornata.
Risposta di:
Dr. Federico Nardi
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare
Risposta
Gentile Utente, da quanto scrive si evince che sua madre affetta da cardiopatia ischemica cronica con pregresso triplice by-pass ad oggi è risultata positiva al test ergometrico. Se ho capito bene, la comparsa di anomalie elettrocardiografiche e/o sintomatologiche al test da sforzo, non presenti durante i precedenti equivalenti test effettuati nei precedenti 8 anni, mostrano una ulteriore riduzione della riserva coronarica (cioè probabilmente un altro tratto di coronaria è andato via via sempre più restringendsi, facendo così passare troppo poco sangue per soddisfare la richiesta del miocardio). Per quanto sopra è indicato un esame coronarografico che evidenzierà il tipo, la lunghezza e l'entità della stenosi (restringimento) coronarica e pertanto anche il metodo più consono per tratarla (angioplastica (molto verosimile ma non certa) o reintervento cardiochirurgico (meno probabile anche per il rischio di reintervento)). Cordialità
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare