Salve dottori, sono una ragazza di vent'anni e spero possiate aiutarmi. Circa cinque mesi fa mi è comparso il sintomo persistente di bruciore vescicale e minzione frequente. Nei vari consulti medici mi è stata consigliata prima l'urinocoltura (con risultato apparentemente negativo fatta eccezione per la dicitura "esame del sedimento: batteri... Leggi di più presenti/ rare cellule epiteliali squamose") poi mi è stato prescritto il tampone vaginale e uretrale entrambi negativi, visita ginecologica con ecografia interna che non ha rilevato nulla di anomalo, ho fatto di testa mia in ospedale anche un'ecografia ai reni e non è stata rilevata presenza di calcoli, ho fatto un'ecografia vescicale e all'addome sempre senza riscontri rilevanti e infine una cistoscopia con idrotensione (per valutare l'eventuale presenza di cistite interstiziale) che però non ha rilevato nulla ma il medico che l'ha eseguita mi ha detto che considerato abbia avuto dolore a reni prima che cominciassero i sintomi possa aver espulso sabbietta che mi ha graffiato la zona, ma nonostante questo non mi ha prescritto nulla e mi ha mandata a casa col solo consiglio di bere molto. Ho fatto presente al mio medico l'eventualità di avere graffietti alla vescica ma anche lui dice sempre e solo che devo bere e assumere mirtilli (che ho provato di vari generi, ma trattandosi a questo punto davvero di graffi mi aggravano il fastidio procurandomi un bruciore assurdo). Mi chiedo, nonostante non abbia batteri ma solo "graffietti" non c'è nulla che possa assumere per facilitare la guarigione? Sono cinque mesi non una settimana e gli esami che dovevo fare li ho fatti tutti, e non è giusto non essere riuscita ad avere nessun'altra indicazione al di fuori del bere molto, lo sapevo anch'io. Non ho nessun bruciore all'uretra durante la minzione ma solo bruciore intenso alla vescica e sensazione di peso e tensione al basso addome. Non riesco a farmi aiutare dal mio medico che sembra sempre seccato e primo di idee, ma prescrivermi un farmaco VERO piuttosto che sempre i soliti mirtilli? Scusate, spero capiate che la situazione mi provoca molto disagio e sofferenza, soprattutto il fatto di non aver avuto indicazione terapeutiche. Aggiungo che durante la cistoscopia mentre il tubicino si muoveva ho notato che si è fermato anche sul punto che mi provoca bruciore, e se fosse davvero una qualche forma di lesione della pelle? Grazie, un saluto.