20-03-2008

Salve sono un ragazzo di 23anni, un anno fa mi è

salve sono un ragazzo di 23anni, un anno fa mi è stato diagnosticato: forma minore di prolasso mitralico con minimo rigurgito, restanti reperti nella norma. nel foglio del test (ecocolordlopper) sono presenti tutti valore normali l'unica cosa strana è: mitrale - morfologia (lieve movimento sistolico posteriore). un'altra cosa è che ho i battiti cardiaci intorno a 90-93 al minuto. la cardiologa mi ha detto di non preoccuparmi che posso fare tutto normalmente, prescrivendomi una profilassi per endocardite batteria (dentista). le mie domanda sono: 1) posso stare davvero tranquillo pure secondo voi? 2) la profilassi batterica come la devo eseguire? non mi ricordo più quando devo prendere l'antibiotico ne quale tipo 3) i miei battiti di 90-93 non posso fare qualcosa per diminuirli? o vanno bene? a presto e grazie anticipatamente
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
1)Sì, può veramente stare tranquillo, poiché, come Lei dice, ha una “forma minore” di prolasso mitralico, in cui all’ecocardiocolor doppler è presente solo un “lieve movimento sistolico posteriore” in assenza di rigurgito mitralico segnalato al doppler. Quindi può considerare il suo prolasso “una differenza” in un cuore sano. Può condurre una vita assolutamente normale, limitandosi a effettuare un controllo ecocardiografico ogni 2 anni. 2) in assenza di insufficienza mitralica al color doppler, non è obbligatorio fare la profilassi antibiotica per endocardite batterica, lo diventa in presenza di prolasso con insufficienza mitralica. In questo caso sarà utile amoxicillina 2 gr per os 1 ora prima dell’intervento, se vi è impossibilità alla via orale, ampicillina 2 gr ev o im 30’ prima dell’intervento. Se vi è allergia per le penicilline, si potrà assumere clindamicina 600 mg per os 1 ora prima dell’intervento o per ev 30’ prima dell’intervento o per ev 30’ prima se vi è impossibilità alla via orale. 3) i battiti cardiaci da Lei riportati sono da considerarsi nella norma e in ogni caso attribuibili a una distonia neurovegetativa che può essere presente nei pz con prolasso mitralico. Per Sua ulteriore serenità potrebbe effettuare, d’accordo con il suo cardiologo di fiducia Holter ecg.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare