Ho 16 anni e da un po' di tempo provo la sensazione di essere estraneo a tutto. In realtà è lieve, ma continua. Cercando su internet ho letto che potrebbe trattarsi di depersonalizzazione, ma scrivo qui per capire se effettivamente il mio sia un caso patologico. Ho l'impressione che il mio corpo non mi calzi a pennello, come accadrebbe con una... Leggi di più maglietta troppo stretta o larga, e a volte stringo le dita delle mani per verificare se effettivamente si muovano a un mio comando; quando vedo che effettivamente riesco a muoverle mi sembra strano che questo accada. Quello che vedo sembra in qualche modo distaccato da me e mi da un senso di stranezza. A volte(credo a 12 anni circa) mi veniva da pensare che fosse strano che la realtà fosse reale(chiedo scusa per il gioco di parole) e entravo in questo stato.Sono sempre svogliato, a volte faccio qualche progetto su qualcosa che mi piacerebbe fare, ma grido al miracolo se riesco a iniziare qualcosa; mi piace suonare la chitarra e scrivere programmi per computer, ma devo costringermi per passare del tempo piacevole con questi hobby. Inutile dire che molto raramente trovo la voglia di studiare, a meno che non mi trovi a scuola(per esempio capita spesso che studi biologia durante l'ora di fisica). Le uniche cose che riesco a fare bene sono girovagare su internet per apprendere argomenti di mio interesse, giocare ai giochi online e camminare per casa fantasticando su come vorrei essere e cosa vorrei ottenere.A volte dopo una "sequenza di azioni"(passatemi l'espressione) mi pare che non sia stato io a compiere quelle azioni, ma che siano frutto di un automatismo.Non so se sia associato a quanto detto sopra, ma provo un senso di spossatezza costante, mi sento sempre stordito, al mattino mi sembra di non essermi riposato o che il riposo sia stato veramente minimo e quando compio uno sforzo muscolare ho l'impressione di non riuscire a spingermi al mio limite.