Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

12-02-2004

Stadiazione

In seguito ad un esame del Sangue sono emerse tali transaminasi:
ossalacetica:119
piruvica:338
Quindi i sucessivi test antivirus che hanno rilevato oltre una pregressa Epatite di tipo A, una reattività (necessita di test di conferma)all'anti HCV: come faccio a sapere se la malattia è alla sua prima fase...o ha già raggiunto la dimensione cronica?
Ringrazio anticipatamente...e saluto cordialmente.

P.s.:quale è la differenza tra reattività e positività...sempre che ne esista una...naturalmente!
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
La stadiazione di una malattia epatica è sempre piuttosto difficile da effettuare, soprattutto se non ci si avvale di una biopsia epatica, che permette di definire in maniera adeguata lo stadio della malattia. Senza di essa ci si basa soprattutto su di un criterio cronologico, nel senso che se le alterazioni dei tests epatici sono presenti da più di 6 mesi-1 anno si parla di cronicità. Mentre per la fase della malattia epatica cronica risultano utili i test di valutazione della funzione epatica (Bilirubinemia, Albuminemia, attività protrombinica). Per quanto riguarda la seconda domanda, reattività e positività al test sono, come da lei già intuito, sinonimi.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!