Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

03-12-2018

Streptococco agalactiae

Buongiorno,

Ho effettuato un tampone uretrale poiché la mia ragazza è risultata positiva ad ureaplasma. Io sono risultato positivo allo streptococco agalactiae. La sua ginecologa ci ha prescritto miraclin 100 mg, 2 compresse al giorno per 5 giorni. Dopo la cura ho rieffettuato un tampone e sono risultato nuovamente positivo allo streptococco agalactiae. Volevo chiedere:

1) è possibile che questo antibiotico non abbia fatto effetto sulla mia infezione?

2) è opportuno fare un altro ciclo di Miraclin oppure è consigliabile cambiare antibiotico?

3) se è necessario cambiare antibiotico, quale consiglierebbe? Da tenere in considerazione che sono epilettico e assumo Lamictal compresse ( principio attivo lamotrigina) Rivotril, compresse ( principio attivo benzodiazepine)

Grazie e cordiali saluti.

Risposta

In assenza di sintomi specifici (bruciore, secrezione uretrale) il tampone uretrale è da considerare contaminato da batteri ce normamente colonizzano la pelle dell'area genitale e l'ultimo tratto dell'uretra. Non sono pertanto necessarie terapie antibiotiche, che potrebbero addirittura risultare controproducenti. In sintesi, il maschio dovrebbe farsi seguire dall'urologo e non dal ginecologo, che è uno stimato professonista, ma ha altre competenze.

TAG: Adulti | Batteri | Disturbi dell'apparato uro-genitale | Esami | Farmacologia | Giovani | Infezioni | Malattie infettive | Microbiologia e virologia | Organi Sessuali | Salute maschile | Terapie | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!