Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Visite
  • Salute A-Z
  • Per le aziende
  • Per i medici
L’ESPERTO RISPONDE

Tatuaggi, psoriasi, immunosoppressori

Buongiorno, ho la psoriasi da più di 20 anni e negli ultimi 5 si è aggravata tanto da spingermi all’utilizzo di immunosoppressori( secukinumab). Mi piacerebbe fare un tatuaggio sull’avambraccio. Ci sono controindicazioni? Attendo risposta.
Cordialmente

Risposta del medico
Medico di Medicina generale

Gentile Signore, la psoriasi (così come molte altre patologie o condizioni cutanee) è caratterizzata dal cosiddetto fenomeno di Koebner o isomorfismo reattivo, che consiste nella comparsa di lesioni cutanee tipiche della patologia in sedi sottoposte a traumi di varia natura. I fattori scatenanti di questo fenomeno quindi sono molteplici e spesso si citano anche i tatuaggi, tuttavia - come per ogni condizione – va valutato il singolo caso, quindi le consiglio di parlarne col suo dermatologo e decidere insieme in base alla sua storia clinica se è più o meno a rischio di sviluppare complicanze: è infatti importante valutare anche il rischio di infezioni, il grado di attività della sua patologia nel periodo di riferimento e altre caratteristiche del singolo paziente. Cordialmente

Risposto il: 12 Novembre 2020
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali