Il 9 giugno 2015 mia mamma (52 anni) è stata operata di tumore all'utero 2 stadio B quindi sottoposta a isterectomia totale e successivamente chemio e radio. Ad oggi ha ripetuto tutte le analisi necessarie da cui è emerso un ispessimento modico dell'ultimo tratto dell'intestino che, a detta del medico che le ha fatto la radioterapia è assolutamente normale a seguito di radioterapia pelvica. Tuttavia il Cea è risultato alterato, contrariamente agli altri marcatori tumorali perfettamente nel renge. Ripetendo il cea a distanza di 15 giorni abbiamo riscontrato un innalzamento da 9 a 19.L'oncologo ha prescritto a mamma l'esame del sangue occulto, risultato positivo, e di conseguenza una colonscopia. Tuttavia sia il medico di famiglia che un altro medico a cui abbiamo sottoposto il caso, si sentono di escludere una natura oncologica di questi valori alterati, che loro collegano alle emorroidi o a un'infiammazione intestinale. Ovviamente fin quando mia madre non farà la colonscopia siamo tutti molto preoccupati e chiediamo gentilmente un vostro parere in merito. Grazie