08-11-2012

utilizzo di crema cortisonica

buongiorno,ho avuto problemi di arrossamento e sensibilità al pene,ho fatto una visita medica e mi hanno riscontrato un fungo,mi hanno prescritto una pomata candi-cort che devo applicare 2 volte al giorno.E' normale che quando il pene entra in contatto con l'acqua per lavarlo brucia in un modo icredibile ho cominciato il trattamento da 3 giorni?
Risposta

Gentile Signore,

lei non ci riferisce se vi sia stata una diagnosi precisa di infesione da candida, ovvero la terapia sia stata consigliata in modo empirico. Se il "bruciore" riferito non era presente prima dell'applicazione della crema, ancorché vi fosse già "arrossamento e sensibilità", ci fa pensare che vi sia stata una ulteriore sensibilizzazione ai componenti della crema. In questo caso potrebbe trattarsi anche solo degli eccipienti, non solo i principi terapeutici. Inoltre, talora il cortisone tende a rendere la pelle più sottile e fragile. Direi che la cosa più opportuna sia interrompere momentanemente l'applicazione della crema, riparlarne con il Collega che l'ha prescritta e valutare il parere di un dermatologo, che ancor più dell'urologo ha specifica competenza in questo tipo di situazioni.

Saluti

TAG: Reni e vie urinarie | Urologia