Buongiorno. Sono un ragazzo di 31 anni e scrivo per trovare rimedio ad un problema che mi perseguita. A gennaio di quest'anno (2019), dopo qualche giorno di mal di testa e sensazione di peso alla nuca, ho cominciato a soffrire di capogiri e vertigini soprattutto da fermo e in maniera continuativa durante tutto l'arco della giornata. Avevo sollievo... Leggi di più solo a letto, disteso. Dopo circa un mese di sintomi e dopo aver fatto una cura con Vertiserc ho fatto una visita otorinolaringoiatrica dove e' risultato tutto ok e mi e' stato consigliato di fare eventualmente visita neurologica ed indagare sulla cervicale perche' spesso ho dei dolori in quella zona e sia a lavoro che a casa assumo posizioni scorrette. Dopo un altro mese circa di sofferenza mi reco da un osteopata che esegue delle manovre sul mio collo e magicamente dopo quasi due mesi di sofferenza le mie vertigini spariscono completamente nell'arco di due giorni. Una vera liberazione! Quindi non faccio visita neurologica e mi convinco che la causa del mio disturbo è la cervicale. Da lì per i succesivi mesi tutto ok, mai più dolori al collo e capogiri, fino ad una settimana fa quando d'improvviso sono tornate le vertigini. Ho pensato che nelle sere precedenti sono stato molto in giro e magari ho preso un po' di freddo. Ora a distanza di una settimana ho di nuovo paura di stare male per lungo tempo come lo scorso inverno. Vorrei capire se effettivamente questo disturbo può dipendere dalla cervicale, visto che l'anno scorso dopo l osteopata mi e' passato tutto, o può dipendere da altro e quindi devo indagare in maniera differente. Grazie in anticipo.