Resezione chirurgica di una neoformazione epatica affetto da cirrosi HBV correlata, di circa 8 cm di diametro ( eseguita il 21.4.2010)e un nodulo di circa cm all,ottavo segmento. Dal referto istologico " ept capsulato a cellule chiare con architettura solida,trabecolare e pseudoghiandolare ed estese aree di necrosi,sullo sfondo di cirrosi... Leggi di più macro-micronodulare;gradi di Edmondonson e Steiner: 2; il margine di resezione chirurgica appare libero dalla proliferazione neoplastica. Colecistite cronica con espressioni di riacutizzazione essudativa.Iperplasia adenomiomatosa del fondo"_il 6.9.2010Chemioembolizzazione HCC su un noduloTC a carico del VII segmento epatico. Controllo TAC area necrotica che misura circa 16x20mm.si rileva una piccola area ipervascolare di dubbio significato( persistenza malattia? alterazione vascolare di natura flogistica?) Tac controllo del 5.1.2011 " non più evidenziabile area ipervascolare.Controllo TAC del 19.5.2011 " non segni di localizzazione di malattia; Tac controllo evidenzia 2 noduli solidi di circa 11 e 13 mm localizzati in corrispondenza dell'area trattata dell'VIII segmento, ipervascolari e compatibili con ripresa di malattia:Non altri reperti di significato patologico a carico del restante parenchima epatico in quadro di cirrosi (HBV):indenni i restanti parenchimi addominali.L,Oncologo assieme al chirurgo intendono valutare tra due mesi con TAC per intervenire chirurgicamente o eventualmente con altre alternative:Si informa che dal periodo 10.10.2010 al 6 giugno 2011 ho preso NEXVAR 200 mg. Desidererei aver un Vostro cortese parere su come intervenire per rimuovere i due noduli. Ringrazio anticipatamete e porgo cordiali saluti.