Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

24-07-2006

Nel 1993 sono stato colpito da ima. nel mese di

Nel 1993 sono stato colpito da IMA. Nel mese di maggio 1999, dopo 6 anni di terapia tradizionale (betabloccanti, cardioaspirina, statine, nitroderivati, e antiipertensivi) e, dopo aver effettuato coronografie di controllo (senza angioplastica) sono stato, al S.Raffaele di Milano, sottoposto a TCPA con palloncino; a seguito di restenosi (nel novembre dello stesso anno) e sempre nella stessa struttura, mi è stato applicato uno stent all'arteria anteriore e, successivamente, nel maggio del 2000, un ulteriore stent per un aneurisma, sempre nella stessa arteria, ma nel tratto di derivazione II diagonale. Recentemente il mio cardiologo, a seguito della ricomparsa di fenomeni anginosi, di aritmie e di episodi di momentenei, brevissimi mancamenti, mi ha suggerito di effettuare, per controllo, una TAC multislices a 64 strati ed un ecodoppler ai vasi periaortici. I referti di tali esami, eseguiti in una struttura di diagnostica nucleare, sono i seguenti: Ecodoppler Arterie: carotidi comuni, interne ed esterne, caratterizzate bilateralmente da ispessimenti medio intimali diffusi. Tali ispessimenti presentano superficie liscia, struttura omogenea e determinano stenosi costantemente compresa tra il 10 ed il 20%. A sinistra, a livello della biforcazione, si segnala la presenza di una piccola formazione iperecogena con superficie liscia, struttura omogenea e di circa 14 mm. di spessore massimo. Normale la velocità sistolica massima del flusso ematico in tutto il segmento extracranico esplorabile delle aa. carotidi interne. Arterie succlaviali e vertebrali bilateralmente nella norma. Conclusioni: sclerosi vascolare di lieve entità.
TAC 64 strati: Cardio TC - Esame ottenuto prima e dopo somministrazione di MCC con 64 strati ed integrato con ricostruzioni MIP e 3D MPR. L'esame eseguito senza MDC è stato effettuato per lo studio dei depositi di calcio coronarico (CALCIUM SCORE) che sono correlati direttamente direttamente alla quantità di placca calcifica coronarica. Valori di riferimento : 0 e 400. CORONARIA SX : Tronco comune regolare calibro ed enhancement del vaso. LCA : Presenza di stent normopervio al tratto prossimale con run off a valle conservato. Presenza di stent conservato alla biforcazione IVA - SECONDA DIAGONALE normopervio con run off a valle conservato. Placca prevalentemente soft tra lo stent al tratto prossimale e al tratto medio che causa stenosi > al 50%. CX e ramo intermedio (che assume decorso di OM!9 dominate con piccole placcge calcifiche sl tratto prossimale senza stenosi significative: CORONARIA DX RCA di grosse dimensioni ben evidenziata al primo e al terzo tratto con piccole placche miste che creano stenosi > al 50%. Mancata visualizzazione del secondo tratto della coronaria destra per atefatti da battito prematuro. Il punteggio totale del calcio è 35. Insieme alla documentazione fotografica mi sono stati anche consegnati due CD da far visionare al cardiologo (momentaneamente è in ferie). Vi sarei grato se poteste darmi una valutazione degli esami e qualche consiglio, in attesa di far visionare, al suo rientro, gli esami stessi dal mio cardiologo. Vi ringrazio. Roberto.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Complessivamente mi sembra non esistano problemi relativi ai vasi del collo. Anche per le coronarie non mi sembrano esistere grossi problemi dal momento che non sembrerebbero esiste stenosi significative (sono in genere quelle superiori al 70-75% che generano problemi di flusso ematico nelle coronarie). Purtroppo, per motivi tecnici, un tratto della coronaria destra non ha potuto essere visualizzato e su di esso nulla si può dire. Per un analisi più completa è comunque opportuno confrontare tali reperti con il quadro coronarografico precente per valutarne le eventuali variazioni. Purtroppo io non dispongo di tali dati e per fare ciò dovrà attendere il ritorno del suo Cardiologo.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!