Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Antiacidi

Quando mangiamo, il cibo passa dall'esofago allo stomaco, dove alcune ghiandole liberano acido cloridrico, noto anche con il nome di succo gastrico, che serve ad aiutare la digestione e a scomporre il cibo. In genere, il succo gastrico ha un grado di acidità (pH) compreso tra 2 e 3 (7 è il valore di un pH neutro).Un'eccessiva quantità di succo gastrico può essere dovuta a:difficoltà a digerire il cibo;pasti troppo abbondanti;abuso di bevande alcoliche;stress emozionali.Quantità eccessive di succo gastrico fanno aumentare l'acidità nello stomaco, causando un abbassamento del pH anche fino a 1. Questa condizione crea dei disturbi allo stomaco.I sintomi possono comprendere:bruciore di stomaco;rigurgiti;indigestione.Gli antiacidi sono farmaci da banco (OTC) che possono essere utilizzati per dare sollievo quando sono presenti questi sintomi. Essi contengono sostanze chimiche chiamate alcaline, che sono gli opposti degli acidi. In genere, a contatto degli acidi, queste sostanze si dissolvono e separano in due parti. La prima parte si lega all'acido, formando una sostanza salina, mentre la seconda parte crea dei legami che portano alla formazione di acqua e/o gas. In questo modo il pH torna a livelli normali. I componenti più comuni degli antiacidi sono il bicarbonato di sodio e il carbonato di calcio, nonchè i sali di magnesio e di alluminio.Se la necessità di utilizzare gli antiacidi è frequente, sarebbe opportuno consultare il proprio medico. Inoltre, gli antiacidi, possono interferire con l'efficacia di molte altre medicine: è quindi importante consultarsi con un medico o con un farmacista prima di assumere questi farmaci.