Cellula

La cellula costituisce, insieme al nucleo, l'unità fondamentale della vita ed è la più piccola parte di un essere vivente che peraltro cresce e si sviluppa mediante moltiplicazione cellulare.  La cellula consta di una membrana cellulare contenente citoplasma e nucleo.
Gli organismi vengono distinti in base al numero di cellule di cui si compongono. 
 

Tipologie di organismi cellulari

  • Organismo monocellulare: bacteri, amebe, protozoi, etc.;
  • Organismo pluricellulare: metazoi, metafiti, etc.;
 

Utilizzo del termine Cellula

Il primo ad utilizzare il termine cellula e a descrivere la loro osservazione fu l'inglese Robert Hooke per indicare i pori della struttura del sughero, poiché gli ricordavano le piccole celle abitate dai monaci. I successivi studi sulle cellule e gli organismi unicellulari furono portati avanti dal naturalista olandese Van Leeuwenhoek, molto abile ad osservare numerosi e interessanti tessuti e cellule vegetali, tra cui anche gli spermatozoi.
 

La differenziazione morfologica e funzionale della cellula

 

Le cellule sono così piccole che è possibile osservarle soltanto mediante microscopio. La forma della cellula dipende dallo stato di aggregazione e dalla funzione che essa svolge: in tal caso possiamo avere cellule sferoidali, che sono quelle libere in un mezzo liquido, come i globuli bianchi, le cellule uovo; ma possiamo avere anche una cellula a piramide, cellula a cubo, cellula a prisma , cellula a poliedro, in quanto la cellula assume le forme più svariate a seconda della spinta meccanica e della pressione delle cellule adiacenti.

La grandezza della cellula varia di ordine microscopico: dai 4-6 micron delle più piccole (nel cervelletto) a 130 micron delle più grandi (pirenofori). La legge di Driesch o della grandezza cellulare costante afferma che non è la grandezza delle cellule di un organismo a determinare la mole corporea o il volume corporeo, ma bensì il numero delle cellule.

 

Il processo più importante della cellula: la mitosi

La mitosi cellulare è il processo mediante il quale avviene la divisione delle cellule. In questo processo è possibile distinguere quattro fasi:
  • L'Interfase, la prima, vede il duplicarsi dei cromosomi che cominciano a condensarsi e a dare vita alla profase, la seconda, dove il nucleo scompare e il citoscheletro viene smantellato in modo parziale, qui nel fuso mitotico si muovono i cromosomi;
  • Nella Metafase, la seconda del processo, i cromosomi si allineano sulla piastra equatoriale;
  • Nella terza fase, detta Anafase, ciascun cromosoma si separa e viene trascinato verso i poli opposti della cellula;
  • La fase finale, la quarta del processo di mitosi, la Telofase, i cromatidi raggiungono i due poli attorno ai quali si forma l'involucro nucleare mentre il fuso si dissolve: la divisione dei nuclei è completata.