Si tratta di una sacca che si forma per estroflessione di una porzione ben localizzata di un organo cavo, per una debolezza della struttura della sua parete. Può essere congenito, oppure acquisito e si localizza più frequentemente a livello dell'esofago, della vescica, dell'intestino.