Washington, 19 nov. (Adnkronos Salute) - Sarebbe stata una commerciante del mercato degli animali di Huanan, a Wuhan, la prima persona al mondo ad aver contratto Covid-19 in modo sintomatico. E' quanto emerge da uno studio di Michael Worobey, virologo dell'università dell'Arizona, secondo cui la donna ha iniziato a stare male l'11 dicembre 2019.
In un articolo scritto per 'Science' e riportato dai media americani, Worobey afferma che un gruppo di primi casi sintomatici al mercato di Huanan - in particolare legato alla zona dove erano ingabbiati i procioni - fornisce "una forte evidenza di un'origine animale della pandemia".
Secondo il virologo, quello che finora era indicato come il 'caso uno' - un contabile di 41 anni che viveva a 30 km dal mercato di Huanan e non aveva alcun collegamento con esso - in realtà si sarebbe ammalato ben più tardi dell'8 dicembre. "Quando è stato intervistato - ha proseguito Worobey - ha riferito che i suoi sintomi di Covid-19 sono iniziati con la febbre il 16 dicembre. La malattia dell'8 dicembre era un problema legato ai denti da latte che ha avuto fino all'età adulta".