Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Allattare al seno fa bene ai bambini e alle mamme

allattare al seno fa bene ai bambini e alle mamme
GoSalute
Scritto da:
GoSalute

In occasione dell’11° Simposio Internazionale sull’Allattamento e la Lattazione 2016 sono stati presentati gli studi più recenti sul latte materno. In particolare, si è parlato dei benefici per i bambini apportati dalle sostanze contenute nel latte materno:

  1. Meno colpiti da infezioni delle vie respiratorie, del tratto gastrointestinale e delle vie urinarie;
  2. Meno soggetti a sovrappasso;
  3. Più protetti da malattie croniche non trasmissibili;
  4. Effetti positivi sullo sviluppo cerebrale.

Il latte materno è più ‘zuccherato’ degli altri

Una delle caratteristiche principali del latte materno, rispetto ad ogni altro tipo di latte, è la quantità e la complessità degli zuccheri presenti. In particolare, questi ‘oligosaccaridi’, come dimostrato al Simposio dal prof. Lars Bode (San Diego, USA) impediscono agli agenti patogeni di aderire alle mucose, svolgono un’azione antibatterica e influiscono positivamente sul sistema immunitario (proteggendo così dalle infezioni).

Il latte materno fa bene al cervello dei bambini

Il latte materno, poi, grazie all’elevato contenuto di acidi grassi a catena lunga, contribuisce positivamente allo sviluppo cerebrale. Infatti, nel latte materno sono presenti, in quantità superiori rispetto al latte artificiale, due acidi (il docosaesaenoico - DHA - e l’arachidonico - AA) che, insieme, rappresentano circa il 20% del contenuto di acidi grassi nel cervello e svolgono un ruolo importante nella formazione del tessuto nervoso. Per di più, ci sono studi che dimostrano che l’alimentazione con il latte materno è associata a un Quoziente Intellettivo (QI) più elevato e a migliorate capacità cognitive nella tarda infanzia e in età giovanile.

Il latte materno tiene alla larga i bambini dall’essere in sovrappeso

Come scritto, poi, altra peculiarità del latte materno è la propensione a rendere i bambini meno inclini al sovrappeso, rispetto a quelli allattati artificialmente, riducendo così il rischio di cardiopatie del diabete. Ciò perché il latte materno contiene ormoni che hanno la funzione di controllare l’appetito.

Per di più, l’allattamento al seno non favorisce solo i bambini ma anche le mamme.

Il latte materno fa bene alle mamme

Infine, allattare non fa bene solo al figlio ma anche alla madre. Come si legge, infatti, sulla nota stampa del Simposio, “l’utero riacquisisce più rapidamente il proprio volume dopo il parto e il peso corporeo della donna si normalizza più in fretta. L’allattamento influisce sul metabolismo della donna anche a lungo termine e riduce il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari e cancro della mammella e delle ovaie”.

Leggi anche:
La bassa produzione di latte è un problema che accomuna e impaurisce molte donne, dopo la gravidanza. Ecco falsi miti e suggerimenti..

Nonostante tutto questo, dal 2000 al 2005, secondo un rapporto pubblicato dall’ISTAT e da UNICEF nel 2013, solo l’81,4% delle donne preferisce allattare il proprio figlio al seno, una percentuale ancora bassa. “Soprattutto alla luce di un altro dato fornito dal 5° Rapporto di aggiornamento della Convenzione sui Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia (2012): il 90% delle mamme inizia l’allattamento in ospedale, ma la percentuale diminuisce drasticamente al momento delle dimissioni e in alcuni casi non supera il 30%”.

Eppure, come visto, sono tanti i motivi per esortare le mamme ad allattare i propri figli, anziché da subito preferire il latte artificiale, non solo per i bambini ma anche per se stesse (e per il portafogli).

Per approfondire guarda anche “Allattamento al seno”

Leggi anche:
Quando si allatta al seno non esiste una posizione migliore e ciascun neonato ha la sua preferenza. Ecco alcuni suggerimenti.
20/06/2018
15/04/2016
TAG: Allattamento | Bambini | Mamma | Pediatria | Svezzamento | Salute femminile
GoSalute
Scritto da:
GoSalute