Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Come scegliere la scuola primaria

come scegliere la scuola primaria

Presto arriverà il momento di iscrivere i bambini alla scuola primaria (meglio conosciuta come scuola elementare) e molti genitori sono pieni di dubbi e domande, nel tentativo di fare la scelta giusta.

E allora vediamo di fare chiarezza.

Innanzitutto le iscrizioni: ormai si fanno obbligatoriamente online. Sul sito del Ministero dell’Istruzione bisogna registrarsi e seguire l’iter per compilare la domanda, una volta concluso l’iscrizione andrà perfezionata portando dei documenti cartacei direttamente alla segreteria della scuola.

Elementi dei quali tenere conto per scegliere la scuola giusta:

I POF: sono i piani di offerta formativa che cambiano ogni anno e stabiliscono quali saranno i programmi che verranno seguiti dai bambini. In alcune scuole organizzano degli open Day per visitare gli ambienti e le classi, parlare con le insegnanti, conoscere l’offerta formativa.

Parlare con i genitori: nessuno meglio di loro saprà darvi testimonianza di come si è trovato in quella scuola e di come sono gli insegnanti.

La distanza: scegliere una scuola vicino casa vi permetterà di essere meno stressate al mattino, magari potrete accompagnarlo a piedi e il bambino avrà maggiori probabilità di farsi degli amichetti nel quartiere con il quale studiare o giocare di pomeriggio.

L’orario: esistono due proposte per quanto riguarda l’orario scolastico. 40 ore settimanali con entrata alle 8 e uscita alle 4, si pranza alla mensa e generalmente fino alla terza elementare le maestre evitano di assegnare compiti durante la settimana; 27 ore settimanali: si esce normalmente alle 13.15 e due volte a settimana si esce alle 15.15. Non esistono regole valide per tutti a riguardo: i genitori che lavorano non hanno grandi opportunità di scelta e optano per il tempo pieno.

Attività extrascolastiche: informarsi se a scuola sono previste attività sportive o culturali che si possono fare dopo la scuola, potrebbe essere un modo per far stare il bambino con gli amichetti anche oltre la scuola, scelta interessante soprattutto se la scuola è lontana da casa.

14/09/2015
24/01/2014