Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Donne e contraccezione

donne e contraccezione

Donne a tutto tondo, complesse e con la costante esigenza dell'affidabilità, anche nella sessualità e nella scelta del metodo contraccettivo. La fotografia delle donne italiane che emerge da un'indagine realizzata da TNS HEALTHCARE, svela l'intima natura, il percorso di costruzione del sé, il rapporto con gli altri e con il partner, le aspettative e le esigenze, la sessualità e la contraccezione delle donne moderne.

L’indagine TNS HEALTHCARE

Questi gli obiettivi conoscitivi della ricerca:

  1. identificare il vissuto della donna nei confronti della contraccezione
  2. conoscere il livello di attenzione e coinvolgimento riguardo alla scelta del tipo di anticoncezionale; valutare eventuali gradi di Ansia; individuare  i bisogni inconsci e i valori sottostanti
  3. verificare attraverso quali canali e fonti la donna amplia le proprie conoscenze e si informa per quanto attiene alle tematiche della contraccezione e alle diverse opzioni disponibili
  4. esplorare le percezioni e il vissuto nei confronti del cerotto anticoncezionale sondando le implicazioni di natura emotiva nutrite al riguardo

L’indagine è stata condotta su un campione rappresentativo di 24 donne in età fertile (a partire dai 25 anni), suddivise per area geografica e utilizzatrici di pillola concezionale oppure sessualmente attive ma non ancora utilizzatrici di contraccettivi ormonali.
Nel corso dell’indagine è stato realizzato anche un focus group con 8 donne utilizzatrici del cerotto.

Sicurezza della copertura contraccettiva e libertà nei rapporti sessuali si sono rivelati i valori assoluti della contraccezione e del metodo contraccettivo. Rispetto ad essi sono emersi tre differenti identikit di donna dove il rapporto tra femminilità, sessualità e contraccezione varia in funzione dell’età e delle esperienze o tappe di vita.

La donna Classica

La donna “Classica”, attenta alla privacy, sceglie amici fidati ed ha intensi affetti familiari, per Lei la sessualità è un completamento fondato su fiducia, stima, comprensione e la procreazione è l’elemento fondamentale dell’essere donna. La contraccezione è vissuta come una scelta modulata sulle esigenze in accordo con il partner. La donna classica, più tradizionale cerca nell'anticoncezionale la riservatezza e l'affidabilità, un sistema sicuro non solo dal punto di vista CLINICO, ma anche che sia sicuro dal suo punto di vista, che sia riservato, un anticoncezionale che possa vivere per conto suo, corrispondere a esigenze di sicurezza sociale.

La donna Moderna

La donna "Moderna", ha molte amicizie, ma un solo vero amore, ha una buona capacità di ascolto e di espressione dei propri sentimenti; è sportiva e il suo acceleratore è la curiosità e la voglia di costruire un sé adatto ai tempi. La sessualità, fattore importante nel rapporto di coppia, è per Lei serenità e la contraccezione è una scelta ‘lucida’ al passo coi tempi. La donna moderna dà priorità a una sicurezza declinata in termini di comodità, di praticità, perchè è una donna impegnata, che viaggia. Quindi per lei sicurezza significa un sistema che le dia la garanzia di qualcosa di comodo. Il fatto che sia pratico diventa sicuro, nella sua vita così impegnata e complessa. Inoltre, la donna moderna ha delle necessità di leggerezza e di benessere, ha bisogno di sentirsi bene con se stessa, perchè, soprattutto intorno ai 30 anni, in una fase di vita in cui è in crescita, comincia ad avere molta attenzione alla propria salute e quindi cerca un sistema contraccettivo che le dia qualche cosa in termini di naturalità, di leggerezza, che non causi alcun tipo di problema o effetto collaterale.

La donna My Way

La donna "My Way", ‘fa tendenza’, è disinvolta e sicura di sé, ha una forte capacità di analisi e approfondimento, ascolta i propri pensieri e desideri e li persegue. La sessualità è vissuta in modo sperimentale ed è importante non solo per il rapporto di coppia ma anche per sé stessa. La contraccezione è una scelta responsabile e consapevole in funzione del proprio progetto di vita. La donna "My way" cerca nel sistema anticoncezionale una connotazione forte di libertà, che viene data sia dalla praticità del sistema che utilizza, sia anche dal senso di evoluzione che il sistema può rappresentare.

Un metodo contraccettivo innovativo: il cerotto

Insomma, per queste donne SICUREZZA e LIBERTÀ in contraccezione significano rispettivamente salute, naturalità e semplicità da un lato, indipendenza evoluzione e modernità dall’altro.

Grazie all’applicazione settimanale, la donna che lo utilizza si aspetta di essere liberata dalla preoccupazione di dover ricordare quotidianamente l’assunzione di ormoni, pensa insomma che il cerotto liberi dalla dipendenza psicologica che molte donne associano alla contraccezione orale.
Il cerotto dunque viene ad essere considerato portatore di sicurezza e libertà,  in modo distintivo verso altri metodi anticoncezionali, capace di rispondere sia a bisogni di indipendenza, evoluzione, modernità e semplicità sia a bisogni di salute, naturalità e riservatezza.

La garanzia che il cerotto è in grado di dare deriva proprio dal metodo di somministrazione. Il cerotto cede gradualmente e costantemente una determinata quantità di ormoni estrogeni e progestinico attraverso la pelle. Proprio questa costanza del livello di ormoni nel sangue dà la massima sicurezza di evitare ovulazioni indesiderate. I dati ci dicono che la sicurezza come efficacia contraccettiva è massima in tutte le età, ma in particolare nelle giovani donne di età inferiore ai 20 anni. L'aderenza al trattamento, la compliance, è intorno al 67,7%, ma sale all'87,7% quindi con un 20% in più proprio nelle ragazze più giovani, perchè il cerotto va a ovviare al problema principale delle adolescenti, che è quello di dimenticarsi di assumere il contraccettivo

Il cerotto poi dà qualcosa in più per quanto riguarda il benessere fisico, emotivo e la riduzione della sindrome premestruale, che è particolarmente importante nelle donne moderne, che devono impegnarsi su tanti fronti per riuscire a realizzare i loro sogni sia di una famiglia di tipo tradizionale che di essere una donna che si realizza

Vi sono poi vantaggi specifici del cerotto. Per esempio, per tutte le donne che soffrono di intolleranze al lattosio o al glutine, il cerotto non crea problemi. Per la donna "my way", che viaggia molto, il problema dei fusi orari, che rischia di far saltare una pillola, con il cerotto viene superato, così come viene superato il problema della cosiddetta sindrome del viaggiatore (tutti quei disturbi intestinali, diarrea o vomito dovuti a interferenze o intossicazioni alimentari, che interferiscono con l'assorbimento degli ormoni presi per bocca).

Per tutte le donne, poi, l'apporto regolare di contraccettivo regolarizza anche il flusso mestruale. Quindi se una donna ha cicli abbondanti, il cerotto li riduce, riducendo anche eventuali problemi di anemia.
E c'è anche un vantaggio sul fronte cosmetico: il cerotto contraccettivo ci dà un guadagno cosmetico in  termini di riduzione dell'acne, della pelle e dei capelli grassi, caduta dei capelli o l'irsutismo. Un plus che può addirittura aumentare anche il desiderio sessuale, perché così le donne si piacciono di più.

Il cerotto contraccettivo è come una seconda pelle, un'autodichiarazione, un tratto distintivo e come tale si può decidere di mostrarlo oppure di nasconderlo: la visibilità del cerotto è una questione di testa.

E se dovesse staccarsi? La paura del distacco del cerotto è solo un pregiudizio di chi non lo usa. Al contrario, tutte le donne che l'hanno usato, hanno sperimentato la sua completa affidabilità anche da questo punto di vista.

Le proprietà adesive del cerotto contraccettivo sono state confermate in una grande varietà di condizioni. In uno studio ad hoc è stata misurata la forza necessaria per staccarlo dopo 7 giorni in cui quotidianamente venivano praticate diverse attività fisiche: attività normale (docce), sauna (temperatura tra i 76 e gli 82°C per 10 minuti), idromassaggio (temperatura dell’acqua tra i 39 e i 41°C per 10 minuti), treadmill (20-30 minuti di attività fisica intensa), immersioni in acqua fredda (temperatura massima 22°C per massimo 30 minuti), e una combinazione di diverse attività (ad esempio cyclette, treadmill, nuoto, stretching, esercizi per gli addominali ecc.). I dati emersi hanno dimostrato che la capacità adesiva del cerotto rimane costante in tutte le condizioni prese in esame.

Le donne - Classiche, Moderne o My Way - possono, dunque, stare tranquille!

Leggi anche:
L’ovulazione costituisce un processo fisiologico regolato da un insieme di ormoni in grado di variare da un mese all'altro
05/01/2018
23/07/2008
TAG: Ginecologia e ostetricia | Salute femminile | Sessualità | Organi Sessuali