Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

28-06-2013

A mio padre - oggi ottantacinque anni e mezzo –

A mio padre - oggi ottantacinque anni e mezzo – quasi sei anni fa fu diagnosticato un carcinoma alla prostata curato con iniezione di decapeptyl 11,25 ogni 84 gg. e una pastiglia al giorno casodex 50 mg (PSA 32 Gleason 4+4). Il psa, inizialmente di 32, scese subito a 0.79, per scendere nei due anni successivi a 0,21, per risalire negli altri tre anni a 0,97. A quel punto il dottore sospese l’assunzione della pastiglia di casodex (confermando l'iniezione di decapeptyl): con discesa del psa prima a 0,79 e poi risalita a 1,14. Il dottore a quel punto (tre mesi fa) dispone la sostituzione dell'iniezione di decapeptyl con eligard 22,5 (sempre senza pastiglia di casodex) ma il valore sale oggi a 1,62. Mio padre adesso come all'inizio della malattia, continua a sentirsi bene. Volevo chiedervi come vi comportereste, se confermereste - nonostante l'aumento del valore - l'eligard (mi pare di aver letto che inizialmente può far crescere il valore) oppure qualche altro tipo d'iniezione o cos'altro. Vi ringrazio.
Risposta

GENTILE SIGNORE,

HO PRESO VISIONE DELLA SUA E-MAIL E COMPRENDO LA SITUAZIONE. DIREI DI ESEGUIRE ANCHE UNA VISITA ONCOLOGICA ED UNA SCINTIGRAFIA OSSEA T.B. DI CONTROLLO.

DISTINTI SALUTI.

DOTT.FAMIANO MENESCHINCHERI

TAG: Reni e vie urinarie | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!