Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

12-03-2013

A mio padre - oggi ottantacinquenne – quasi

A mio padre - oggi ottantacinquenne – quasi cinque anni fa fu diagnosticato un carcinoma alla prostata curato con iniezione di decapeptyl 11,25 ogni 84 gg. e una pastiglia al giorno casodex 50 mg (PSA 32 Gleason 4+4). Il psa, inizialmente di 32, scese subito a 0.79, per scendere nei due anni successivi a 0,21, per risalire negli altri due anni a 0,88. A quel punto il dottore sospese l’assunzione della pastiglia di casodex: con discesa del psa prima a 0,79 due mesi dopo e poi risalita all'attuale valore di 0.96 nei due mesi successivi. Mio padre adesso come all'inizio della malattia, continua a sentirsi bene. Il dottore, stante la piccola ma progressiva crescita del PSA, adesso dispone la sostituzione della puntura di decapeptyl con eligard. Volevo chiedervi se secondo voi questa sostituzione può essere valida, e se – qualora l’eligard non abbassasse il psa - fosse possibile, dopo la prima puntura, sostituirlo e con quale altro farmaco ormonale. Grazie.
Risposta

Gentile Signore,

ho preso visione della Sua e-mail e non vedo problemi alla prescrizione del collega della sostituzione del farmaco. Comunque ogni 3 mesi ripeta un dosaggio del PSA totale.

Distinti saluti.

Dott. Famiano Meneschincheri

www.prostatite2002.it

TAG: Reni e vie urinarie | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!