Buonasera, mia madre 62 anni il 14 aprile viene operata d'urgenza per occlusione intestinale. Subisce resezione del sigma e colostomia. L'istologico recita adenocarcinoma nas g2 infiltrante fino al cellulare adiposo periviscerale. I margini di resezione sono indenni da malattia. Vengono asportati 9 linfonodi tutti negativi. Effettua tac con e senza contrasto 10 giorni fa che risulta negativa. Lunedì 17 giugno avrebbe dovuto iniziare chemioterapia adiuvante(xelox). Purtroppo sabato 15 giugno in seguito a vomito e dolori addominale viene operata nuovamente d'urgenza. Il chirurgo parla di una situazione inaspettata: aderenze sparse nel colon e diversi gettoni di cui uno prossimo alla stomia. Il chirurgo non esclude che questi gettoni possano essere ripresa di malattia, ossia carcinosi peritoneale. Chiedo è possibile una ripresa della malattia a due mesi dall'intervento? Inoltre, la tac può non aver rilevato tali gettoni? Siamo in attesa del nuovo istologico ma abbiamo tante domande a cui non riusciamo a dare risposta. Potrebbe esserci un errore da qualche parte? E se fosse ripresa di malattia che possibilità ha mia mamma? Grazie.