Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Medici
  • Salute A-Z
  • Per le aziende
L’ESPERTO RISPONDE

Aggiornamento terapia antidepressiva

Egregio dottore, ho 69 anni e ho sofferto di depressione per circa 2 anni, curata soprattutto con Cipralex. Da circa un anno e mezzo sto bene, ma continuo a prendere Cipralex, che la pasichiatra ha ridotto da 15 a 12 gocce. Secondo lei posso ulteriormente scalare il farmaco fino ad azzerarlo o è meglio continuare e per quanto tempo? Grazie fin d’ora

Risposta del medico
Specialista in Psichiatria

I criteri per decidere se e quando sospendere un trattamento farmacologico con antidepressivo sono: se si tratta di una depressione ricorrente o meno; il numero di eventuali episodi precedenti e la loro intensità, ovvero se hanno portato a grave disfunzione sociale e lavorativa o acuta sofferenza soggettiva al punto magari di arrivare a pensieri suicidali; la presenza di fattori di rischio o al contrario di fattori protettivi relativi al proprio stile di vita; l'avere meno svolto un percorso di tipo psicoterapico che possa aver individuato possibili fattori di vulnerabilità ed aver messo a punto strategie di prevenzione delle ricadute e fronteggiamento delle stesse.

La sospensione dei una terapia va fatta ad ogni buon conto in modo graduale e concordato, confrontandosi sui fattori suenunciati, su propri timori riguardanti la sospensione e i rischi di ricaduta, con la figura di riferimento professionale in cui si abbia fiducia.

Risposto il: 15 Novembre 2017
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali