Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

22-03-2013

allergia e lavoro

Gentile Dottore sono un'infermiera e lavoro in reparto di medicina interna, in seguito a dei disturbi di cui soffro da alcuni anni, ho fatto delle prove allergologiche, che hanno dato come risultato: sensibilizzazione cellulo mediata da contatto per ppd e nichel, allergie respiratorie da acari(+++),Cupressaceae e gomma mix. In seguito a tali prove sono stata Convocata per una visita con il medico competente Che mi ha dato l'idoneità con limitazione all'esposizione antigenica come dalla consulenza allergologica eseguita. La mia domanda è la seguente posso chiedere ed ottenere il cambio di reparto Presso altre degenze con minor numero di posti letto o a regime prevalentemente ambulatoriale visto che i miei fastidi aumentano con la vicinanza alla biancheria usata ( rifacimento dei letti,pulizia ecc.)Ho 43 anni e lavoro in medicina dal 1998. la ringrazio sin d'ora e le porgo cordiali saluti.
Risposta di:
Dr. Alfio Origlio
Specialista in Medicina del lavoro
Risposta

Gentile utente, la condizione di diatesi allergica da lei descritta, se di fatto determina una sintomatologia asmatica scatenata dall'esposizione di taluni antigeni presenti in specifici luoghi di lavoro (come lei ha scritto), può essere certamente motivo di idoneità condizionata con esclusione di attività nei luoghi medesimi. Pertanto, alfine di tutelare la sua salute risulta coerente chiedere di essere collocata in altro luogo di lavoro esente da tale esposizione.

Cordiali saluti

TAG: Medicina del lavoro | Salute sul lavoro
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!