L’ESPERTO RISPONDE

Analisi per sifilide

Buongiorno Dottore vorrei un chiarimento in merito ai risultati di analisi fatte per la sifilide.I risultati sono i seguenti: 13/02/2015 – VDRL positivo 1/1 – TP.PA positivo 1/1280 – TPHA positivo 1/640 – FTA ABS IgG positivo +++ – Ig totali indice anticorpale 8.80 07/05/2015 – VDRL positivo 1/1 – TP.PA positivo 1/2560 – TPHA positivo 1/640 – FTA ABS IgG positivo +++ – Ig totali indice anticorpale 8.60 26/11/2015 – VDRL positivo 1/1 – TP.PA positivo 1/160 – TPHA positivo 1/80 – FTA ABS IgG positivo + – Ig totali indice anticorpale 15.00 07/01/2016 – VDRL positivo 1/1 – TP.PA positivo 1/640 – TPHA positivo 1/160 – FTA ABS IgG positivo ++++ – Ig totali indice anticorpale 15.00 03/03/2016 – VDRL positivo 1/1 – TP.PA positivo 1/640 – TPHA positivo 1/160 – FTA ABS IgG positivo +++ – Ig totali indice anticorpale 15.90 13/05/2016 – VDRL positivo 1/1 – TP.PA positivo 1/640 – TPHA positivo 1/160 – FTA ABS IgG positivo + – Ig totali indice anticorpale 14.80 22/12/2016 – VDRL positivo 1/1 – TP.PA positivo 1/1280 – TPHA positivo 1/640 – FTA ABS IgG positivo +++ – Ig totali indice anticorpale 11.70La malattia è stata curata con 6 iniziezioni di penicillina dosaggio 1.2 milioni (non ricordo il nome preciso del farmaco). Ai vari controlli (fatti da un dermatologo) mi è sempre stato detto di stare tranquillo. Le ultime analisi le ha valutate un infettivologo e anche in questo caso la sua risposta è stata rassicurante in quanto, sostiene, la VDRL è equiparabile ad un valore negativo.Io però non riesco a capire il perché i valori di TP.PA e TPHA siano sempre così altalenanti. Sinceramente mi aspettavo una certa stabilità. Ma com'è possibile che non restino stabili? Io non capisco se sono guarito o no. Ringrazio per la cortese risposta ed auguro un buon fine settimana.

Risposta del medico
Dr. Corrado Quadrini
Dr. Corrado Quadrini
Specialista in Dermatologia e venereologia e Psicologia e Psicoterapia

Caro signore, Le analisi sono state effettuate sempre presso lo stesso laboratorio? Anche se così fosse, una variazione del doppio del TPHA ci sta (in fin dei conti si tratta di un solo passaggio di diluizione). Anch'io le direi di stare tranquillo. È inutile guardare il TPHA (resterà sempre positivo). Controlli solo la VDRL: se rimane sempre così bassa stia tranquillo.
Buona serata, Corrado Quadrini

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Spermiogramma: a che cosa serve l'analisi del liquido seminale
Spermiogramma: a che cosa serve l'analisi del liquido seminale
3 minuti
Che cos'è la sifilide
Che cos'è la sifilide
1 minuto
Test molecolare: che cos'è e come si esegue
Test molecolare: che cos'è e come si esegue
3 minuti
Gastroscopia: che cos'è e a cosa serve
Gastroscopia: che cos'è e a cosa serve
4 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Medicina alternativa (agopuntura, omeopatia...) e Malattie infettive
Brescia (BS)
Specialista in Biochimica clinica
Prov. di Treviso
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Dermatologia e venereologia
Milano (MI)
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Dermatologia e venereologia
Messina (ME)
Specialista in Medicina generale e Malattie infettive
Messina (ME)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Dermatologia e venereologia
Barga (LU)
Specialista in Malattie infettive
Salerno (SA)
Specialista in Medicina generale e Patologia clinica
Savona (SV)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Dermatologia e venereologia
Prov. di Perugia
Specialista in Dermatologia e venereologia
Roma (RM)