Buongiorno Dottore vorrei un chiarimento in merito ai risultati di analisi fatte per la sifilide.I risultati sono i seguenti: 13/02/2015 – VDRL positivo 1/1 – TP.PA positivo 1/1280 – TPHA positivo 1/640 – FTA ABS IgG positivo +++ – Ig totali indice anticorpale 8.80 07/05/2015 – VDRL positivo 1/1 – TP.PA positivo 1/2560 – TPHA positivo 1/640 – FTA ABS IgG positivo +++ – Ig totali indice anticorpale 8.60 26/11/2015 – VDRL positivo 1/1 – TP.PA positivo 1/160 – TPHA positivo 1/80 – FTA ABS IgG positivo + – Ig totali indice anticorpale 15.00 07/01/2016 – VDRL positivo 1/1 – TP.PA positivo 1/640 – TPHA positivo 1/160 – FTA ABS IgG positivo ++++ – Ig totali indice anticorpale 15.00 03/03/2016 – VDRL positivo 1/1 – TP.PA positivo 1/640 – TPHA positivo 1/160 – FTA ABS IgG positivo +++ – Ig totali indice anticorpale 15.90 13/05/2016 – VDRL positivo 1/1 – TP.PA positivo 1/640 – TPHA positivo 1/160 – FTA ABS IgG positivo + – Ig totali indice anticorpale 14.80 22/12/2016 – VDRL positivo 1/1 – TP.PA positivo 1/1280 – TPHA positivo 1/640 – FTA ABS IgG positivo +++ – Ig totali indice anticorpale 11.70La malattia è stata curata con 6 iniziezioni di penicillina dosaggio 1.2 milioni (non ricordo il nome preciso del farmaco). Ai vari controlli (fatti da un dermatologo) mi è sempre stato detto di stare tranquillo. Le ultime analisi le ha valutate un infettivologo e anche in questo caso la sua risposta è stata rassicurante in quanto, sostiene, la VDRL è equiparabile ad un valore negativo.Io però non riesco a capire il perché i valori di TP.PA e TPHA siano sempre così altalenanti. Sinceramente mi aspettavo una certa stabilità. Ma com'è possibile che non restino stabili? Io non capisco se sono guarito o no. Ringrazio per la cortese risposta ed auguro un buon fine settimana.