13-02-2006

antiipertensivi

il tensozide si puo considerare un farmaco sicuro, visto il ritiro dal mercato? Ed il combipres? il medico continua a prescriverli ed il faramcista non aveva fatto nessun acenno al ritiro dal mercato. Perchè questa omertà?
A La Gaia
Risposta di:
A La Gaia
Gentile signore, non mi risultano ad oggi provvedimenti cautelativi nei confronti della specialità Tensozide. Il farmaco appartiene alla categoria degli ACE-inibitori, una classe di antiipertensivi di largo utilizzo e provata sicurezza ed efficacia. Non posso aiutarla, invece, per quanto riguarda l'altro farmaco da lei citato, il Combipres; ad oggi non mi risulta che sia registrata in Italia alcuna specialità con questo nome; tuttavia mi viene in mente un'altra specialità con un nome simile effettivamente non più commercializzata dal 2000: Combipresan. Si trattava ancora una volta di un antiipertensivo ma di natura completamente diversa da Tensozide e ritirato, credo, per motivi puramente commerciali più che di sicurezza per la salute pubblica.
TAG: Farmacologia | Farmacologia medica