Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

07-01-2013

Aorta ectasica

Buonasera, da una indagine successiva ad una operazione alla carotide avuta 2 mesi fa, prima delle dimissioni, sono stato sottoposto ad una ecocardiografia al cuore, successivamente dal cardichirurgo è stata richiesta una Tac angiografia dell'aorta toraco addominale dopo la quale è stato stilato il seguente referto: L'indagine angio tac documenta lieve ectasia dell'aorta toracica ascendente(44x44 mm)con regolare calibro e canalizzazione dell'arco(37mm)e dell'aorta toracica discendente(26mm). Carotide comune sinistra ad origine del tronco anonimo (arco bovino). Aorta addominale ed assi iliaco-femorali ateromasici,con calibro e canalizzazione nei limiti.Arterie renali bilateralmente uniche, pervie, in assensa di stenosiTC-percepibili. Vena renale sinistra a decorso anteaortico. Non lesioni focali sospette a carico dei restanti organi parenchimatosi addominali. Assensa di versamento endoperitoneale.In ambito parenchimale polmonare si documentano due micronoduli aspecifici nei segmanti basale-laterali di entrambi i lobi inferiori. Note di enfisema ai campi superiori. Non infeadenomegalie mediastiniche. Assensa di versamento pleurico. Questa diagnosi è uguale a quanto trovato in una ecocardiodoppler circa 2 anni fa. Ora mi è stato detto che la probabile operazione per la rimozione dell'aneurisma e ricostruzione dell'aorta ascendente, al momento non si ritiene più necessaria e mi è stato indicato un follow up fra 6 mesi, ovvero rifare un esame ecocardiografico, e continuare la cura che consiste in una pastigia al giorno di Triatec 5mg, 1 pastiglia di Cardiospirina 100,1 pastiglia di Totalip 20mg più una pastiglia di pentaprazolo. Ora i miei valori pressori sono stabili in 125/80 e il colesterolo è inferiore a 170 con valori dei trigliceridi nella norma.Posso sperare di non aver più bisogno di operarmi a "cielo aperto" all'aorta come prospettatomi oppure è solo un rimando temporale?. Le riassumo di seguito i miei dati:1. la mia data di nascita è 24/02/19522. non fumo più3. peso 88 Kg4. altezza 1.765. sono leggermente iperteso(ora da 2 mesi non lo sono piu').6. non sono diabetico7. l'ultima prova a sforzo è stata da me effettuata circa 5 anni fa senza evidenze negative8. nell'indagine eco-doppler cardiografica non si parla di valvola bicuspide, come nemmeno nella TAC angiografica; se ne fa cenno invece nell' ecocardio fattomi subito nei giorni successivi degli interventi alla carotide. Da tener presente che la TAC angiografica è stata effettuata successivamente a questo ecocardiogramma.La ringrazio molto della Sua Cortese risposta e Le Auguro Buone Feste,Pier Luigi
Risposta

Gentile signore,

la dilatazione dell'aorta ascendente al momento non necessiterebbe di intervento, ma deve essere sorvegliata nel tempo. Infatti è presente una dilatazione, che non ha ancora raggiunto le dimensioni che portano alla sua sostituzione. Se l'ecocardiogramma prossimo confermerà la presenza di una valvola bicuspide, la possibilità che lei possa andare incontro ad intervento chirurgico sarà ancora più concreta. La tendenza infatti è quella di una progressiva dilatazione nel tempo. Le consiglio pertanto di proseguire con controlli periodici come le sarà suggerito dal suo Cardiologo di fiducia. In caso di intervento, se le caratteristiche della valvola lo permetteranno, potrebbe beneficiare di un intervento riparativo sulla valvola e sostitutivo sull'aorta. La saluto cordialmente.

Prof. Carlo Antona

TAG: Cardiochirurgia | Chirurgia | Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!