14-05-2008

Assunzione di betabloccanti

Desideravo sapere perché l'assunzione di beta bloccanti(dilatrend) mi provoca un logico abbassamento della frequenza cardiaca (65 - 75) però nel contempo questa bassa frequenza mi fa scattare delle exstrasistoli che si manifestano fino a quando la fc. sale oltre gli 85 battiti. Il mio cardiologo giustamente mi ha fatto cambiare il dilatrend con il congescor da 1,25 per vedere se cambiava qualcosa,ma purtroppo non é cambiato niente in quanto le exstrasistoli non scompaiono. Per darle un idea, nel periodo di assunzione dei betabloccanti, ho registrato nelle 24 ore 990 SVPB,s con frequenti episodi di BSA di 1 grado,non sono tanti però sono fastidiosi. Arbitrariamente ho sospeso il congescor,cosi sono scomparse le exstrasistoli. Sono consapevole che una persona colpita da IMA non può sospendere un farmaco importante come il beta bloccante,capisco che Lei non possa darmi dei consigli specifici,se non quello di rivolgermi al mio cardiologo,però se mi potesse dire a cosa vado incontro sospendendo il betabloccante,e qualche altra informazione specifica. grazie
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
I beta-bloccanti sono farmaci giustamente utilizzati nel post-infarto perché hanno diversi effetti protettivi: sono antiaritmici, riducono il lavoro cardiaco e i processi di rimodellamento cardiaco, modulano l’aumento della frequenza cardiaca durante lo sforzo e sono antianginosi. L’indicazione subordinata alla sede dell’infarto, alla frequenza cardiaca di base e non ultimo alla sua tollerabilità. Frequenze di 65-75 battiti al minuto sono desiderabili, ma se lei ha osservato questa relazione così precisa sarei portata a suggerirle di sospendere il Congescor. Non posso indicarle le conseguenze della sospensione perché non scrive delle dimensioni dell’infarto, della terapia praticata, della funzione ventricolare sinistra, di eventuale test da sforzo e così via che invece sono parametri fondamentali per il trattamento del post-infarto
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!