Salve, ho 34 anni, sono maschio e sono da sempre uno sportivo "cronico".Fin da quando avevo 17 anni, mi capitava spesso di avere dei cali prestazionali sportivi drastici, con spossatezza, pesantezza delle gambe ecc..Questo problema con l'avanzare dell'età è aumentato.Ho la sindrome di Gilbert, ho fatto svariate ricerche on line a riguardo, e il mio... Leggi di più credo che sia un caso abbastanza particolare:Circa 2 anni fa, dopo una settimana continuativa di consumo eccessivo di alcool (premetto che facendo il barista ne ho sempre fatto un consumo medio-alto), ero in settimana bianca, e oltre che ai miei soliti farmaci che prendo purtroppo quatidianamente ormai da anni (rivotril, per insomnia e esomeprazolo per esofagite dovuta ad ernia iatale), prendendo in contemporanea anche alte dosi di anti infiammatori, nella fattispecie voltaren in supposte, all'improvviso i normali sintomi del Gilbert sono diventati invalidanti e mi sono durati 20/25 giorni, giramenti di testa, stanchezza estrema, fiatone anche solo a fare le scale,difficoltò ad alzarmi dal letto e in più , sapore amaro di bile in bocca, e colore delle feci chiaro). dopo 20 giorni di dieta molto leggera mi è passato. Nel frattempo, mi sono recato subito a fare delle analisi complete del fegato con ecografia, tutto negativo tranne la bilirubina e valori alti di proteine nel sangue.tutt'oggi, quando mi capita di assumere alcool o assumere antiinfiammatori, questi sintomi ricompaiono per breve tempo, io continuo a farmi ecografie e analisi e risulta tutto nella norma, sempre tranne la bilirubina.Dopo questa anamnesi, per avere un quadro più completo premetto che:Assumo da 10 anni quotidianamente 40 mg di esomeprazolo e 15 gocce di benzodiazepine, faccio un uso di alcool forse un pò superiorire alla media, pratico nuoto, e palestra oltre che al calcio, quindi assumo 100gr di proteine al giorno, 25gr ogni pasto, e non moltii carboidrati. Proteine date da pesce, legumi, mozzarella, uova, raramente carne, e preferibilmente bianca, cerco di variare abbastanza.Quando vado a giocare a calcio o a fare allenamenti, ci sono dei giorni che vado a 2000 e non sento stanchezza nelle gambe ecc..Ma almeno 3 volte su 5, mi sento molto stanco e le mie prestazioni in corsa, resistenza e tutto il resto si riducono addirittura del 50%-60%!! nel periodo estivo, aumenta l'incidenza, almeno 4 volte su 5 circa. Soffrendo lievemente di pressione bassa davo la colpa a quello, ma ho provato a portarmi dietro acqua zuccherata, a comprare integratori a base di maltodestrina, glucosio e sali minerali, e ogni volta che gioco, 30 minuti prima mi prendo un cucchiaio di miele, ho provato anche con il GUTRON. Risultati.... ZERO!!!i sintomi che ho durante la giornata, di spossatezza mi diminuiscono prendendo regolarmente 4 capsule al giorno di Zeolite attiva, ma durante 'attività sportiva non mi basta, e continuo ad avere prestazioni molto mediocre in relazione alla quantità di allenameti fatti e soprattutto in relazione ai quei rari casi che non ho sintomi (vado praticamente il doppio).Premetto anche che il mio apparato cardiovascolare è monitorato ogni anno e che va tutto bene, 59 battiti al minuto e pressione leggermente bassa, faccio analisi del sangue regolarmente e il fegato apparte la bilirubina non presenta alterazioni, nonostante questo quando bevo un pò troppo, il giorno dopo stò molto male e devo assumere zeolite per recuperare. Le mie domande sono due:1°) quell'evento in settimana bianca, con quei sintomi invalidanti, compreso sapore amaro in bocca efeci bianche può essere causato dal Gilbert?2°) LA DOANDA A CUI TENGO DI PIU' E' QUESTA:Quali accorgimenti devo avere per non sentire questa stanchezza quasi invalidante in ambito sportivo?Devo mangiare molte ore prima? poco prima? cosa devo evitare di assumere e quanto tempo prima? ci sono integratori che possono ridurre questo effetto stanchezza? e quando devo assuemerli?Grazie mille per la pazienza ma sono anni che ci lotto e non riesco a venirne a capo, e ogni anno la situazione peggiora.