Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

21-06-2006

Buongiorno! premetto che non sono un medico e

Buongiorno! Premetto che non sono un medico e quindi non ho idea della terminologia medica..., ma sono molto preoccupata per mio nonno. Ha 74 anni ed è attualmente ricoverato in rep. medicina. Lui ha una brutta situazione di più ulcere al colon. Per questo problema si curava da tempo con farmaci coagulanti. in più lo hanno ricoverato perchè aveva dei dolori al petto con tachicardia. Dopo 2 giorni di ricovero gli è venuta pure trombosi alla gamba sinistra. Adesso da quello che ho capito dal vs. sito sulla trombosi, per guarire gli devono dare dei farmaci anticoagulanti (anche x il cuore). Ma il mio dubbio è questo: se gli danno questi farmaci non c'è il rischio di un'emorragia al colon? E' in una situazione in cui il gatto si morde la coda? non si può guarire? vi prego ho bisogno di un barlume di speranza!!!
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Cara Signora, la presenza di ulcere al colon non sempre significa sanguinamenti certi ed abbondanti, altrimenti si potrebbe pensare alla terapia chirurgica. Peraltro la terapia coagulante che veniva eseguita non è descritta in dettaglio. Sospetto che sia costituita sostanzialmente da farmaci antifibrinolitici, notoriamente non molto efficaci al riguardo. La trombosi è frequente complicanza di allettamenti prolungati senza esecuzione di terapia profilattica. In genere una terapia a base di eparina a basso peso molecolare sottocute o non frazionata endovena può costituire una soluzione momentanea al problema. La terapia anticoagulante orale può trovare indicazione in caso di trombosi venosa profonda dopo la terapia iniziale. Se la trombosi acuta si è risolta senza complicanze e reliquati una terapia anticoagulante può non essere obbligatoria.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!