Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

13-09-2006

Buongiorno, premetto che non sono cardiopatica,

Buongiorno, premetto che non sono cardiopatica, soffro solo (se si può parlare di sofferenza) di episodi di aritmia che hanno una brevissima durata. Da un anno mi è comparsa quella che ormai quasi la maggioranza delle persone prova, cioè l’ansia,che si manifesta, per quanto mi riguarda con una insopportabile strozzatura alla gola. Sono ignorante per quanto riguarda la materia scientifica e naturalmente medica, quindi mi rivolgo a Voi per un consiglio. Dovrei affrontare fra una settimana un viaggio in Perù e nel programma di viaggio si prevedono attraversamenti ad alta quota, fino a 4.900 metri, vorrei conoscere per cortesia se ci possono essere ripercussioni a livello cardiaco e come si comporta la pressione arteriosa a certe altitudini? Vi ringrazio infinitamente Cordiali saluti Savina.
Paginemediche
Risposta di:
Paginemediche
Risposta
Se non è cardiopatica non ha nulla da temere dalle altitudini, ma deve raggiungerle, potendo, con gradualità. Alle alte altitudini la pressione sale, come meccanismo di compenso alla rarefazione dell’ossigeno.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!