05-09-2012

Buongiornociò che sto per raccontare è molto

buongiornociò che sto per raccontare è molto imbarazzante, per questo ho preferito scrivere qui che andare dal medico, anche se la cosa mi preoccupa un pò.bene, il fatto è questo, durante un rapporto sessuale con il mio ragazzo mi sono infilata un acino d'uva nell'ano. nel giro di pochi minuti visto che non usciva mi sono sforzata al bagno, però non sono sicura che sia uscito..anche stamattina mi sono scaricata.. ma non so.ora mi fa mal la pancia nella fossa iliaca destra,devo ammettere che questo dolore l avevo avuto anche quest inverno per lungo periodo però avevo fatto gli esami e non era risultato niente..quindi non so se ho il dolore per l' agitazione o che veramente mi sia rimasto dentro l acino e sia dovuto a quello.quindi il mio dubbio è che non l abbia espulso..volevo chiederle..può creare problemi?risalire l'intestino?nell'intestino si distrugge?devo prendere una purga o andare dal medico?sono molto agitatami potrebbe dare delle risposte a riguardo?la ringrazio moltosaluti
Risposta di:
Dr. Andrea Lauretta
Specialista in Chirurgia dell'apparato digerente
Risposta
Gentile utente, Immagino che la risposta arrivi in ritardo, dato che sicuramente avrà già risolto per via naturale il problema. E' molto comune l'inserimento di oggetti nell'ano durante il rapporto sessuale sia eterosessuale che omosessuale. Purtroppo in alcuni casi vengono inseriti oggetti di metallo o di vetro di grosse dimensioni che al termine del rapporto non riescono ad essere espulsi e in questi casi si deve ricorrere alle cure mediche per il rischio di perforazione intestinale. Nel caso specifico l'acino d'uva è assolutamente innocuo, perchè di piccole dimensioni e perchè soggetto a spremitura. Sicuramente sarà stato espulso per via naturale o comunque si è frantumato all'interno. Quindi concludendo non si preoccupi, piuttosto eviti l'uso di oggetti di grosse dimensioni o contundenti nel futuro. Cordiali saluti
TAG: Chirurgia dell'apparato digerente