L’ESPERTO RISPONDE

Cervicalgia da aria condizionata

Buongiorno, un anno fa ho subito un'infortuneo sul lavoro, ho eseguito una risonanza magnetica la diagnosi del referto riporta retrolistesi di C4, piccola ernia C4-C5. Ho eseguito diverse visite da ortopedici e neurochirurghi dove non ritengono l'intervento chirurgico. Da qualche mese sto eseguendo esercizi isometrici per rinforzare la muscolatura. Circa un mesetto mi sono iscritto in palestra confrontandomi con il mio fisioterapista senza sovraccaricare tanto. Settimana scorsa ho avvertito nausea con mal di testa e tensione oculare e capogiro/vertigini. Domenica scorsa prima di riportare i sintomi descritti ho sudato in macchina per recarmi al centro commerciale dove sono stato all'interno per circa 2/3 ore. Il passaggio tra caldo è freddo può avermi provocato questi sintomi? L'ultimo allenamento che ho fatto in palestra è stato venerdì che non ho avvertito nessuno sintomo dopo l'allenamento stavo bene, sabato ho effettuato gli esercizi per il collo come ogni giorno. C'è da dire che sono anche un'po ansioso in questo periodo e nervoso. Ieri mi sono recato in PS a Milano in una struttura di eccellenza dove mi hanno fatto degli esami fisici di forza e di sensibilità per poi farmi la lastra senza evidenziare niente nelle strutture ossee. Mi sono recato in pronto soccorso anche perché da qualche giorno ho avvertito che l'intensità del rumore dei crepiti e più rumorosa, ma con contrattura lieve. La contrattura me la porto dietro da quando ho subito l'infortuneo solamente che in questi mesi è molto diminuita. Volevo chiedere secondo l'esperto quale delle situazioni possa avermi provocato i vari sintomi descritti. Se posso riprendere la palestra gradualmente dopo qualche giorno di riposo? Spero di ricevere una risposta da un'esperto auguro una buona giornata.

Risposta del medico
Specialista in Fisiatria

L’aria condizionata agisce sulla muscolatura sofferente del collo, contraendo alcuni gruppi muscolari con dolore,ma è il suo problema minore. Bisogna invece capire in quale postura lavora il suo collo e come sopporta il carico masticazione/deglutizione che trovano proprio nel collo/rocche pietrose il fulcro del loro vitale lavoro. Un consiglio riguardo alla ginnastica del collo: eviti questi esercizi e concentri piuttosto il lavoro di mobilizzazione sul busto, ovvero sulla struttura anatomica connessa funzionalmente col collo. I problemi cervicali sono molto complessi e necessitano di un approccio posturale multidisciplinare.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Massaggio decontratturante: come rilassare i muscoli
Massaggio decontratturante: come rilassare i muscoli
2 minuti
Colpo d'aria alla schiena: come si cura
Colpo d'aria alla schiena: come si cura
2 minuti
Cervicalgia, il dolore alla cervicale
Cervicalgia, il dolore alla cervicale
2 minuti
Rientro a scuola: i consigli per affrontarlo al meglio
Rientro a scuola: i consigli per affrontarlo al meglio
2 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Neurochirurgia
Milano (MI)
Specialista in Neurochirurgia
Milano (MI)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina fisica e riabilitativa
Salerno (SA)
Specialista in Neurochirurgia e Medicina del dolore
Milano (MI)
Specialista in Neurochirurgia
Roma (RM)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Neurochirurgia
Verona (VR)
Specialista in Medicina fisica e riabilitativa
Prov. di Torino
Specialista in Neurologia e Neurochirurgia
Napoli (NA)
Specialista in Neurochirurgia
Milano (MI)
Specialista in Neurochirurgia
Caserta (CE)