19-10-2006

Chiedo per mia madre, dopo anni di continue

Chiedo per mia madre, dopo anni di continue sofferenze per fibrillazioni cardiache durate anche notti intere, monitorate a volte in ospedale, a volte a casa e mai senza una vera diagnosi indicante una causa scatenante del problema, chiedo ora dove potermi rivolgere da Torino e quale esame effettuare per avere qualche indicazione. Ho sentito la novità, al TG1, dell'apparecchiatura TAC cardiaca. Ho chiamato il Policlinico di Milano e mi è stato detto che solo a fine mese avranno informazioni più precise da dare. Intanto lunedì 09/10/06 alle 16 mia madre ha avuto ancora un'altra fibrillazione durata fino alle 23, controllata con una compressa Almaritm e con 20 gocce di En. Assai piu lunga è stata altre volte la fibrillazione, quando i medici hanno voluto provare ad intervenire con un betabloccante, come Isoptin. Quali saranno le cause? Come potremo tenere sotto controllo il fenomeno? A quale centro è più opportuno rivolgersi?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Purtroppo non mi fornisce dati clinici e strumentali e quindi non so cosa rispondere; in generale, all’età di sua madre, la fibrillazione atriale è conseguenza di una ridotta funzione del ventricolo sinistro oppure di ipertensione arteriosa … in ogni caso, se l’atrio sinistro non è troppo grande, si può provare a risolvere il problema con l’ablazione transcatetere, una metodica che oggi da’ buoni risultati; ci sono centri molto validi in Lombardia e ad Asti.