Ho 51 anni e dopo la menopausa da circa un anno soffro di cistite ricorrente da e.coli 1000000, prendendo antibiotici in base all'antibiogramma specie ciproxin, augumentin. A prescindere che tutte le mattine prendo proxian fermenti lattici e la sera integratori a base di mannosio e cramberry da diversi mesi cistalgan in caso di bruciore. Ho fatto diverse visite ginecologiche con ecografie, visite interne e pap test tutto ok e mi ha consigliato una colonscopia. Sono andata dal gastroenterologo e mi ha fatto fare la calprotectina fecale, feci ricerca sangue occulto e coprocoltura, tutti e tre esito negativo e ha detto che non ci sono i presupposti per fareuna colonoscopia consigliandomi di prendere colonir e simecrin ai pasti.Ho fatto due visite urologiche, dopo le quali mi è stato detto di non prendere più antibiotici ma solo fermenti e monuril e anche lui mi ha consigliato una colonoscopia che, ripeto, il mio gastroenterologo mi ha ribadidto non esserci i presupposti per farla. Intanto voglio sottolineare che i miei globuli bianchi sono un po' bassi, circa 3,60-3,82; è perché la cistitte ricorrente dipende dalle mie basse difese immunitarie? Vorrei chiedervi da cosa è causata secondo voi e come devo risolvere il problema... è il caso di una colonoscopia?