Buonasera- Vorrei un consiglio / parere su cosa fare in queste condizioni. Una persona in gravidanza, primi esami, sani in tutto, secondi esami, circa alla sesta settimana un leggero border line CMV, terzo esame, urine comprese, virus avidità 8 e positivo al 100% infezione primaria. La ginecologa è molto negativa e da quello che mi fa trapelare, mi dovrò preparare ad un aborto certo, intanto abbiamo prenotato l'amnio per la 20 esima settimana per capire se è infetto anche il feto. In questi giorni però, ho cercato e trovato il sito AntiCito e un professore che mi darebbe un vaccino per questo Virus da prendere ora in gravidanza,Le immunoglobuline specifiche Anti Cmv della Megalotect. Leggo che si tratta di plasma umano con il virus e vaccino in modo che il mio corpo contrasti questa CMV e non crei problemi. Secondo i dottori, facendo queste iniezioni anche in caso di feto infettato, assumendo la cura, il feto potrà curarsi e quindi recuperare eventuali deficit subiti da tale virus. Sono vere queste cose? Io potrei avere il virus da 2 mesi, nel periodo più importante della gravidanza. Il megalotect non è uno scherzo, è sempre un mix di plasma e sangue di altre persone e nel bugiardino dicono che si possono prendere altre malattie non note. Poi la dottoressa e altre persone vicine, mi dicono che queste iniezioni sono solamente utili per me, ma non per il feto e se questo è infetto, rimarrà infetto e probabilmente con deficit certi e non curabili. Aspetto l’amnio? Il dottore che vuole darmi questo prodotto insiste per fare il prima possibile perché appunto dice che questo prodotto può curarci entrambi. Voi cosa dite? Grazie mille.