19-12-2016

Citomegalovirus ed Epstein-Barr

Salve, sono una ragazza e ho 27 anni. Da mesi accuso bruciori in un fianco del corpo che si irradiano ad una gamba e ai suoi muscoli, ai quali si sono aggiunti muscoli doloranti e tesi un po' in tutto il corpo ma soprattutto dallo stesso lato. Il mio medico ha pensato a neuropatie essendosi aggiunte nell'ultima settimana molte scossette nelle gambe da stesa e seduta e una gamba molto dolorante e indolenzita con i muscoli che bruciano dopo che cammino, come se tirassero.

Un mese fa ho riscontrato la presenza di linfonodi nel collo ingrossati, l'ecografia dice che sono reattivi (ancora non si sono sgonfiati) e ho effettuato poco dopo le analisi del sangue riguardo i virus citomegalovirus (risultato negativo) ed Epstein-Barr che riporta i seguenti risultati: IgG EBNA 9,38 index (valori metodo Elfa positivo >0,21 ) IgM VCA 0,0 IgG VCA/EA 1,86 (valori metodo Elfa positivo > 0,21). Unico altro valore alterato delle analisi del sangue è globuli bianchi 11,3. Per il rest ves e pcr sono nella norma. Il mio medico vedendoli non si è posto dubbi riguardo a queste analisi dicendo fosse infezione pregressa. Ma ho letto che con IgG EBNA e VCA ed EA positivi potrebbe trattarsi di riattivazione. Si tratta di valori alti? come mai i valori VCA e EA sono insieme in queste analisi e non si riesce a capire che valori abbiano individualmente? un virus può far pensare ad un legame con tutta la mia sintomatologia muscolare-neurologica?

Risposta di:
Dr. Pietro Di GregorioDottore Premium
Specialista in Gastroenterologia e Malattie infettive
Risposta

Relativamente ai test EBV ha ragione il suo medico. Per quanto invece attiene alla sintomatologia da lei accusata, forse sarebbe opportuno effettuare una elettromiografia degli arti inferiori.

TAG: Biochimica clinica | Esami | Infezioni | Malattie infettive | Malattie neurologiche | Neurologia | Patologia clinica