Gentile dottore, ho 73 anni e il colesterolo alto (249 –HDL 86 – LDL 152), nonché una placca fibrocalcifica al bulbo carotideo dx, stenosante per il 35% e piccolo deposto fibroso, dello spessore di 1, 8 mm. , su carotide comune sinistra. Non altre stenosi di rilievo. L’8 dicembre scorso ho iniziato una cura con Atorvastatina Doc 10 mg (le altre contengono lattosio a cui sono intollerante) ma, da qualche giorno ho vari disturbi: capogiri, leggeri sbandamenti, dolori al basso ventre (specie se tossisco o sto piegata), flatulenza, soprattutto pomeridiana e uno stato di malessere generale, disturbi associati agli effetti indesiderati del farmaco e, inoltre, soffro di colon irritabile e intolleranza agli integratori. La mia alimentazione è leggera. Tre volte a settimana formaggi (prima delle analisi lo consumavo giornalmente in quanto osteoporotica con crolli vertebrali), un uovo a settimana, prosciutto o bresaola una volta a settimana. Eccedo, forse nella frutta secca. Cosa mi consiglia? Non posso continuare la cura perché starei male giorno dopo giorno. Ci sono cure alternative? Non so, omeopatia, fitoterapia? Grazie