05-02-2006

Come prima cosa vi ringrazioi nfinitamente per le

Come prima cosa vi ringrazioi nfinitamente per le precedenti risposte alle domende (cfr. HH/3A46358). Ho chiarito molti dubbi, ma me ne resta uno. Per praticità riporto qui domanda e risposta del mio precedente contatto con Voi. DOMANDA: "3. L'esame dell' HCV-RNA (con PCR) indica immediatamente se c'è stato un contatto col virus? Esempio: se dopo un periodo di, diciamo, 4 settimane, se positivo sicuramente il contagio è avvenuto, se negativo va ripetuto perchè non c'è ancora certezza di reale negatività (anche con valori epatici - AST, ALT, GGT, Bilir. - nella norma)? E' corretto? " RISPOSTA: "Il test HCV-RNA è quello che con maggiore precisione, attualmente, ci può dire se il virus HCV sia presente o meno nel Sangue di un soggetto. Se positivo dopo 4 settimane dal contagio allora non vi è dubbio che vi sia Infezione. Se negativo può essere esclusa l’infezione. La guarigione dopo ciclo di terapia antivirale è possibile. " Il mio dubbio ora è questo: è sufficiente il tempo di 4 settimane (come nell'esempio) per dire "l'infezione è esclusa" se il test HCV-RNA è negativo? Oppure un successivo esame dopo ad esempio 8 settimane può rivelarsi positivo, perchè l'indagine precedente era stata troppo precoce. Grazie ancora. Chiara.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
HCV RNA diventa positivo dopo 1-2 settimane dal contagio. Pertano se assente dopo 4 settimane dal contagio è altamente improbabile che diventi positivo successivamente.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna