Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

11-03-2013

comparso dopo intervento per varicocele

Buonasera cari esperti, allora sono stato operato 5 mesi fa per un varicocele di III grado.. da dopo l'intervento ho avuto il testicolo sinistro gonfio fino a tuttora e mi è stato diagnosticato un idrocele che forse può allievarsi con un medicinale per una decina di giorni.. vorrei chiedervi visto che sono giovane, 17 anni, mi è stato consigliato di non fare attività fisica ma potrei fare sesso? e chiedervi se la eiaculazione (anche tramite la masturbazione) può aiutare in qualche modo o semplicemente è indifferente..?
Risposta

Gentile Giovanotto,

non è così raro che compaia un idrocele dal lato precedentemente sottoposto ad intervento per varicocele. Questo è perlopiù dovuto alle difficoltà di scarico linfatico del testicolo che insorgono appunto dopo l'intervento. Il più delle volte si tratta di piccole raccolte, le cosiddette "falde" di idrocele, che non danno alcun fastidio, ocasionalmete succede però che nel tempo questi idroceli debbano comunque essere operati. In linea di massima, quando un idrocele si manifesta, non può riassorbirsi in alcun modo e non vi sono terapie specifiche di sicura efficacia. Si tratta comunque di un intervento forse ancora più banale di quello per il varicocele. Ovviamente non è il caso di imporle ora delle limitazioni all'attività fisica, nè la frequenza e le modalità dell'attività sessuale potranno influire sull'evoluzione naturale di questa situazione. L'unico ragionevole consiglio, una volta che la diagnosi è accertata con una ecografia e sono state escluse tutte le altre cause di rigonfimento del testicolo, è quello di indossare sempre mutande elastiche molto aderenti (preferibilmente anche durante il sonno) e MAI i boxer.

Saluti

TAG: Reni e vie urinarie | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!