Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

02-10-2017

Comportamento preoccupante bimbo di 20 mesi

Buongiorno, premetto che non sono certa che le cose mi preoccupano siano frutto di una mente da mamma ansiosa o se effettivamente trovino riscontro oggettivo. Ho un bimbo meraviglioso di quasi 20 mesi, bellissimo, sano, affettuoso, vivace e molto dolce. Tuttavia ci sono dei suoi comportamenti che mi preoccupano un po' e che mi sembrano un po' insoliti, anche se a detta dei nonni e del papà sono solo mie stupide preoccupazioni senza senso.
Vi riporto qui di seguito i comportamenti oggetto della mia preoccupazione: - mette tutto in bocca in modo quasi ossessivo, non solo oggetti visti per la prima volta, ma anche quello che ha sempre a sua disposizione (per esempio i suoi giochi); - ripete le parole che ci sente pronunciare e lo fa anche molto bene, però spesso, quando vuole dire qualcosa, lo fa in modo sconnesso e se gli si chiede qualcosa (per esempio "cosa hai fatto con la nonna?) spesso risponde tutt'altro o non risponde affatto e continua a fare quello che stava facendo. - non gioca molto con i suoi giocattoli, passa da una cosa all'altra concludere quello che stava facendo. Ha invece un interesse morboso per la cucina e le padelle, anche perché il papà è un cuoco e lo vede spesso ai fornelli - fatica ad addormentarsi, prima della nanna è irrequieto, scalcia e si rigira di continuo, come se non trovasse una posizione. Inoltre, prima di addormentarsi, ripete tutte le parole che conosce, come se volesse ripassarle prima di addormentarsi. - mangia la pasta al pomodoro, il pane, la pizza e la frittata, per il resto non vuole assaggiare niente di nuovo al di fuori dei suoi omogeneizzati di carne e pesce. - nell'ultimo mese non ha voglia di provare a mangiare solo con le posatine, ma vuole essere imboccato o usa le mani.

Per il resto è un bimbo felice, sorridente, affettuosissimo e sempre sorridente. Ha iniziato a camminare intorno agli 11 mesi e conosce già molte parole nuove. Attendo vostro parere in merito. Grazie in anticipo

Risposta

Buonasera signora, se una mamma ha dei dubbi o delle paure credo sia utile chiedere un parere tecnico portando suo figlio ad una visita con un neuropsichiatra infantile: sicuramente le saprà dire e/o rassicurare molto di più.

TAG: Bambini | Neuropsichiatria infantile | Pediatria
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!