Buonasera, da quasi due anni soffro di prurito intimo (vulvare, perianale, sporadicamente all'apertura della vagina).Ho fatto una prima visita ginecologica, dalla quale è emerso solo un arrossamento. La dottoressa mi ha prescritto una cura a base di ovuli Meclon, compresse vaginali e orali, ma non è passato. Il pap test andava bene, e... Leggi di più dall'ecografia interna non è emerso nulla.Mi ha prescritto anche l'uso di detergenti specifici e intimo di cotone bianco, ma niente.In seguito ho consultato un'altra ginecologa, la quale mi ha prescritto tutti i tamponi vaginali e cervicali, risultati negativi. Ancora una volta non è emerso nulla, oltre all'arrossamento e leggere perdite considerate di entità non sospetta. Ho assunto anche il vermox, per sospetta ossiuriasi, ma non è passato.Faccio presente che il fastidio è emerso in un periodo di inattività sessuale, e che i rapporti precedenti e successivi sono stati protetti (preservativo). Prendevo la pillola quando è sorto il problema, ma nel corso di questi due anni l'ho interrotta e la situazione non è cambiata.In definitiva, ho speso più di 500 euro tra visite e medicinali, senza nessun risultato né temporaneo sollievo. Le pomate e gli ovuli non hanno attenuato i sintomi nemmeno durante i trattamenti. L'unico risultato l'ho ottenuto con la crema Travocort, ma, ovviamente, solo circoscritto all'utilizzo.Anche le analisi del sangue, svolte due volte nell'arco del periodo menzionato, hanno dato esiti nella norma.Vi prego di aiutarmi, non so più cosa fare.