HH/2M58216. intanto vi ringrazio della risposta alla mia domanda inerente al cercare di capire come ho potuto avere un contagio da epatite B. Non faccio uso di droghe ,(neanche una volta in vita mia quelle leggere !!)e sono quasi astemio.ho avuto solamente due rapporti sessuali con due donne negli ultimi 6 mesi di cui uno solo non protetto e veramente brevissimo anche se occasionale, ma non ho notato affatto perdite di sangue ne da parte della mia partner occasionale ne tantomeno da parte mia, (almeno , anche se al momento del rapporto eravamo al buio). L'unica ipotesi è che ne avesse avute seppur di limitatissime, dovute ad un eventuale ipotetico periodo di ciclo mestruale di cuii non sapevo in ultimazione. Anche se con lei ho avuto un ruolo attivo in un rapporto orale lingua-vagina. Con l'altra partner mesi dopo ho avuto solo un rapporto protetto.voglio porvi questa domanda; Ho letto la vs risposta in cui mi spiegate che la forma di contagio tramite "lavoro alla fogna di casa senza guanti con tagli sui miei bracci e liquidi fecali sulle piccole ferite etc.." è estremamente improbabile. Ora; è possibile infettarsi anche tramite dei semplici baci? La saliva è un elemento infettante per un mio partner se sono affetto da epatite B o è escluso a priori?in caso di saliva a contatto con altra saliva e con rapporto sessuale protetto nell'atto penetrativo intendo. Aver praticato del sesso orale ma senza eiaculazione da parte mia puo' infettare la partner anche se non ha perdite nel cavo orale? ve lo chiedo per capire quale tipo di contagio è escluso e quale no. Questo perche' non ho avuto un rapporto con chiaro contagio sangue e sangue visibile intendo. E vorrei capire quale comportamento negli atti sessuali descritti potrebbe averlo causato. scusatemi ancora ma ci tengo molto. Grazie ancora della vs disponibilità.