A un neonato, nato da madre con epatite B cronica e padre sano, è stata fatta la somministrazione di gammaglobuline e vaccino in ritardo, ossia circa 70 ore dopo la nascita piuttosto che entro 12. Questo ritardo cosa può comportare al bambino? c'è pericolo che si contagi?