28-06-2018

Cosa si deve fare in caso di crisi epilettica?

Salve, mio padre (43 anni) ha recentemente avuto una crisi epilettica. Eravamo tranquilli sul divano quando improvvisamente sviene. Successivamente si riprende, va a dormire e gli viene una crisi. Abbiamo quindi chiamato l'ambulanza ed è stato portato al pronto soccorso per degli esami. Ora è a casa e sta prendendo dei medicinali, ma nonostante ciò stasera ho notato che era abbastanza pallido e mi è sembrato debole. Può essere che capiti ancora? Se si, cosa si deve fare in caso di crisi epilettica? Lui non ne ha mai sofferto, né da bambino né in età adulta; prende anche dei medicinali per la pressione alta ed è un uomo abbastanza nervoso e spesso molto stressato a causa del lavoro: può questo essere causa di una crisi epilettica?
Ringrazio per un'eventuale risposta.

Risposta di:
Prof. Carlo Gandolfo
Specialista in Neurologia e Terapia fisica e riabilitazione
Risposta

Lo stress non causa crisi epilettiche. Gli esami effettuati in ospedale dovrebbero consentire di capire la causa di una epilessia ad esordio in età adulta come quella di suo padre. In caso di una nuova crisi non si può fare granché. Occorre aspettare che passi, cercando se possibile di evitare che cadendo urti col capo. Quando il malato è a terra proteggere il capo dagli urti, in caso di convulsioni. Superato l'attacco, mettere la persona in posizione sdraiata su un fianco. In genere una crisi non dura più di 40-50 secondi. Chiamare il 118 in caso di ricorrenza di nuovi attacchi nel giro dei minuti successivi.

TAG: Adulti | Malattie neurologiche | Medicina d'emergenza-urgenza | Neurologia | Sistema nervoso | Terapie